Pablo Ruiz Picasso nasce a Málaga in Andalusia, Spagna, il 25 ottobre 1881. Figlio di un pittore accademico, José Ruiz Blanco, incomincia a disegnare in giovane età. Nel 1895 si trasferisce con la famiglia a Barcellona, dove frequenta l'Accademia di Belle Arti La Lonja. Il soggiorno a Horta de Ebro negli anni 1898 e 1899 e l’adesione al gruppo del caffé Els Quatre Gats intorno al 1899, sono momenti fondamentali della sua evoluzione artistica. Nel 1900 si tiene a Barcellona la prima mostra delle sue opere e nell'autunno dello stesso anno si reca a Parigi: è questo il primo dei numerosi soggiorni nella capitale francese nei primi anni del secolo. Picasso vi si trasferisce definitivamente nell'aprile del 1904, stringendo ben presto rapporti di amicizia con Max Jacob, Guillaume Apollinaire, Gertrude e Leo Stein e i mercanti d'arte Ambroise Vollard e Berthe Weill.

Il suo stile evolve dal "periodo blu" (1901-04) al "periodo rosa" (1905), all'opera cardine Les Demoiselles d'Avignon (1907), e alla successiva elaborazione del Cubismo, dalla sua fase “analitica” (1908-11 circa) a quella sintetica (inizio 1912-13). Dal 1916 inizia la collaborazione ad allestimenti di balletti e opere teatrali. Poco dopo la sua opera entra in una fase caratterizzata da neoclassicismo e da un rinnovato interesse per il disegno e la rappresentazione figurativa. Tra il 1925 e il 1930 Picasso è in contatto con i surrealisti e dall'autunno del 1931 è principalmente interessato alla scultura. Con le grandi mostre alle Galeries Georges Petit a Parigi e alla Kunsthaus Zürich nel 1932 e con la pubblicazione nello stesso anno del primo volume del catalogo ragionato della sua opera a cura di Christian Zervos, la sua fama si accresce notevolmente.

Nel 1936 la guerra civile che affligge la Spagna segna profondamente Picasso, una profonda emozione che culmina sul piano artistico nel dipinto Guernica (1937). Nel 1944 aderisce al Partito Comunista. Tra le numerosissime mostre, particolarmente significative sono quelle al Museum of Modern Art di New York nel 1939 e al Musée des Arts Décoratifs di Parigi nel 1955. Nel 1961 sposa Jacqueline Roque, con la quale si trasferisce a Mougins, dove continua la sua prolifica attività artistica, con dipinti, disegni, stampe, ceramiche e sculture, fino alla morte che avviene l'8 aprile 1973.


Opere