La biblioteca, l’archivio e la fototeca della Collezione Peggy Guggenheim sono di supporto allo staff e ai tirocinanti del museo, e a studiosi e studenti esterni nelle loro ricerche sul museo e su Peggy Guggenheim. Sono aperti al pubblico su appuntamento.


Catalogo

Tutti i materiali in biblioteca, archivio e fototeca sono catalogati
CATALOGO DEL POLO SBN DI VENEZIA

  • La biblioteca fa parte del Servizio Bibliotecario Nazionale dal giugno del 2005 e la catalogazione è stata possibile grazie alla Regione Veneto
  • Una volta identificato il documento di interesse nel catalogo, cliccare sulla scheda “lo trovi in” e selezionare la “Biblioteca della Collezione Guggenheim”.
  • La collocazione del documento è indispensabile per richiedere in consultazione qualsiasi materiale.
  • Per avere accesso alla consultazione, a ricerca ultimata bisogna comunicare l’elenco delle segnature dei documenti.
  • Qui puoi trovare la mappa delle collocazioni (e relative segnature).

Consultazione e modalità di accesso

La consultazione avviene solo su appuntamento
RICHIEDI UN APPUNTAMENTO

  • L'appuntamento deve essere richiesto con un cospicuo anticipo.
  • La biblioteca è situata nel museo.
  • Borse, zaini ecc. dovranno essere lasciati al guardaroba.
  • Per l’accesso è richiesto un documento d’identità.
  • La sala consultazione è dotata di wifi.

Servizi

  • Il servizio è attivo per i testi editi dopo il 1965 in ottemperanza alla normativa vigente e nel rispetto dello stato conservativo dei documenti; il servizio può essere esteso alle pubblicazioni precedenti solo dopo una valutazione del loro stato conservativo.
  • I documenti digitali vengono consegnati via email o altro servizio ftp.
  • Si invitano i richiedenti a fornire indicazioni puntuali per l’identificazione dei documenti d’interesse nonché il tipo di utilizzo.

VEDI LE TARIFFE
RICHIEDI L’INVIO DI UN DOCUMENTO

  • Il Servizio è attivo solo su richiesta tramite una delle biblioteche del Polo SBN di Venezia.
  • Si invitano i richiedenti a recarsi in una delle biblioteche della città e fare richiesta di prestito intersistemico.
  • La consegna dei documenti e il periodo di consultazione verranno concordati con la biblioteca richiedente.
  • I documenti dovranno essere consultati tassativamente all’interno delle biblioteche richiedenti e saranno esclusi dal prestito personale.

RICHIEDI UN LIBRO IN PRESTITO INTERSISTEMICO

  • Il museo offre un servizio di fornitura d’immagini digitali delle opere d’arte presenti in collezione.
  • Sarà stipulato un contratto standard tra la parte richiedente e la Solomon R. Guggenheim Foundation che non è suscettibile di modifiche o emendamenti.
  • I costi sono relativi sia al servizio di cessione dell’immagine e al controllo qualità sia alla pratica stessa, e variano a seconda dell’utilizzo delle immagini.
  • Il servizio non prevede il regolamento dei diritti di terzi. L’assolvimento di copyright o qualunque altro permesso da terze parti necessari alla pubblicazione delle immagini rimane a carico del richiedente.
  • Il tempo di lavorazione di una pratica è di 2-3 settimane dalla data della richiesta in relazione alla quantità di ordini pervenuti al museo nello stesso periodo.

VEDI le TARIFFE
RICHIEDI UN’IMMAGINE

  • Il museo mette a disposizione le proprie risorse per l’assistenza nello sviluppo delle tesi ritenute significative in base a criteri di qualità, indagine e innovazione, riservandosi di selezionare i progetti di tesi ricevuti.
  • I progetti di tesi presi in considerazione solitamente riguardano un aspetto del museo (educativo, curatoriale, amministrativo) o della sua collezione (artisti, movimenti artistici, scelte curatoriali).
  • Per fare richiesta di assistenza (interviste, materiali, documentazioni amministrative) è necessario compilare un modulo che aiuterà il museo a comprendere le necessità degli studenti e organizzare gli strumenti da mettere eventualmente a disposizione.
  • A progetto ultimato si richiede la consegna dell’elaborato, che entrerà nella collezione documentale del museo.

MODULO PER LA RICHIESTA TESI
RICHIEDI INFORMAZIONI

  • La biblioteca intrattiene rapporti di collaborazione e scambio bibliografico con diversi musei in tutto il mondo.
  • Il numero di istituzioni ammesse nel programma di scambio automatico è selezionato e le richieste vengono accolte in base alla disponibilità di copie e/o all’interesse verso i titoli proposti in scambio.
  • Vi preghiamo di allegare alla mail di invio la vostra lista di scambio.

VEDI LISTA PUBBLICAZIONI IN SCAMBIO
RICHIEDI UNO SCAMBIO BIBLIOGRAFICO

Biblioteca

Il nucleo originario della biblioteca è costituito dal lascito della biblioteca privata di Peggy Guggenheim, formato soprattutto da cataloghi di mostre raccolti negli anni e spesso fatti da lei firmare ad artisti amici. Il patrimonio librario è in continua crescita grazie allo scambio bibliografico e alle donazioni di istituzioni anche internazionali. Strumento di supporto allo staff nella preparazione delle mostre temporanee e nell’attuazione della propria missione di educazione all’arte, la biblioteca rappresenta inoltre un sussidio fondamentale per i tirocinanti che da tutto il mondo partecipano al programma di Internship. Studenti esterni e laureandi frequentano la biblioteca per scrivere i propri elaborati e la propria tesi di laurea, testi che si concentrano su specifici aspetti del museo o della sua fondatrice.

dai uno sguardo al materiale

Volumi a scaffale aperto
Oltre 12.000 volumi sono organizzati in 10 sezioni relative ai principali nuclei d’interesse in base alle necessità del museo (mappa); tra queste la più importante è la sezione dei cataloghi dei musei Guggenheim messi a disposizione nel catalogo nazionale italiano. Tutti i volumi a scaffale aperto sono a disposizione dello staff e dei tirocinanti del museo, nonché degli esterni che, su appuntamento, richiedono di consultarli.

Fondi a deposito
A scaffale chiuso la biblioteca conserva la quasi totalità dei cataloghi generali delle Biennali di arti visive di Venezia a partire dal 1895 e inoltre volumi più rari: volumi autografati, edizioni non più in commercio, volumi con dedica dell'artista ecc. Gli opuscoli (pubblicazioni con meno di 50pp.) sono conservati in ordine alfabetico per artista; le tesi di laurea sul museo trovano posto in una sezione speciale. La Collezione Schulhof è documentata grazie alla donazione da parte della famiglia Schulhof della propria biblioteca.

Fondo editoriale
La Collezione Peggy Guggenheim conserva un certo numero di copie di ogni volume pubblicato in occasione delle mostre temporanee che hanno avuto luogo nel museo, dei cataloghi di mostre esterne che vedono il museo coinvolto come organizzatore, nonché le proprie pubblicazioni e i relativi materiali.

Archivio

L’archivio conserva circa 5.000 documenti in originale o in copia, catalogati all’interno del servizio bibliotecario nazionale. Inoltre, la descrizione dei singoli documenti è consultabile in loco, dopo la minuziosa operazione di catalogazione resa possibile dal generoso contributo della Gladys Krieble Delmas Foundation.

Dai uno sguardo ai documenti

Artist Files
In cartelle ordinate alfabeticamente per artista, è conservato il materiale pervenuto al museo (inviti a mostre, annunci di inaugurazioni, brochure di collezioni pubbliche e private, ecc.) relativo a ciascun artista presente nella Collezione Peggy Guggenheim. Una parte di questa documentazione è costituita da documenti importanti (lettere originali, biglietti autografati ecc.) e di interesse (copie di lettere, biglietti e cartoline di corrispondenza ecc.).

Guggenheim Files
Una parte del corpus della letteratura grigia è costituito dal materiale effimero riguardante i musei Guggenheim nel mondo e in particolar modo la Collezione Peggy Guggenheim.

Art of This Century Files
Una sezione importante dell’archivio è rappresentata dai documenti riguardanti la creazione, l’inquadramento storico e la gestione della galleria newyorkese di Peggy Guggenheim, Art of This Century (1942–1947): ritagli stampa, lettere di artisti o collaboratori.

Archivio Carrain-Rabbaglietti
Grazie alla concessione di Olivia Rabbaglietti, è entrata in archivio una preziosa collezione di documenti: corrispondenze tra alcuni artisti italiani (quali Arnaldo Pomodoro, Achille Perilli e Gastone Novelli) e altre figure di interesse nel panorama dell’arte italiana degli anni ’40 e ’50, come Peggy Guggenheim e Vittorio Carrain, collaboratore di Peggy.

Fondo fotografico

La Collezione Peggy Guggenheim possiede un fondo fotografico interamente catalogato e digitalizzato di circa 2.000 elementi (tra negativi e positivi), principalmente incentrato su Peggy Guggenheim.

Consulta il database dei Beni Culturali della Regione Veneto

Catalogo regionale

Consulta il catalogo SBN delle biblioteche di Venezia

Catalogo SBN

Stampe fotografiche
Le stampe su carta sono organizzate in diverse sezioni, catalogate e digitalizzate. Le maggiori sono quelle di Roloff Beny, che conserva gli scatti del fotografo amico di Peggy Guggenheim che la ritraggono in vari momenti della sua vita, e di Bianconero-Cameraphoto Epoche, sulla vita di Peggy Guggenheim a Venezia.

Negativi
La collezione è composta in gran parte da negativi provenienti dall’Archivio Cameraphoto Epoche, dello studio fotografico Bianconero, e ceduti alla Collezione Peggy Guggenheim grazie alla donazione della Cassa di Risparmio di Venezia nel 2005. Immagini di vario soggetto che immortalano persone, luoghi, eventi legati a Peggy Guggenheim nella “sua città”. Altri negativi per lo più non originali completano la serie di fotografie personali di Peggy Guggenheim.

Immagini digitali
Il museo conserva e gestisce inoltre le riproduzioni di tutte le opere possedute dal museo.

Contatti

Silvio Ruffert Veronese
Archive, Library, Museum Records and Imaging Services
+39 041 2405 433
library@guggenheim-venice.it