Reg Butler

Donna che cammina

1951

Reg Butler inizia la carriera come architetto e solo in seguito diventa scultore, diventando anche apprendista di Henry Moore. Negli anni ’40 inizia a produrre una serie di figure scheletriche in filo metallico, simili a insetti, che egli considera disegni nello spazio: sono sculture che negano il peso e la massa normalmente associate alle opere scultoree e cercano invece di rappresentare il corpo umano fondendo forme organiche e meccaniche. L'opera rappresenta una figura femminile eretta costituita da piastre metalliche saldate e filo metallico. La figura, simile ad una formica, di piccole dimensioni, presenta un ampio addome ed è una sintesi di forme umane costruite grazie ad una serie di eloquenti giunti lineari. Questa figura solitaria e leggera sembra incarnare i temi condivisi da altri artisti al termine della seconda guerra mondiale, quando sono spesso rappresentati corpi trafitti o mutilati, incompleti, come conseguenza degli aspetti disumanizzanti della guerra da poco finita.

Artista Reg Butler
Titolo originale Woman Walking
Data 1951
Tecnica Bronzo
Dimensioni altezza 48,3 cm
Credit line Collezione Peggy Guggenheim, Venezia (Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York)
Inventario 76.2553 PG 195
Collezione Collezione Peggy Guggenheim
Tipologia Scultura

Copia la didascalia


Altre opere