Gino Severini

Mare=Ballerina

gennaio 1914

Nel 1913 Severini si trova nella città costiera di Anzio per rimettersi in salute. È qui che ha l’ispirazione di dipingere Mare=Ballerina. Le pennellate di colori puri derivano dal Neoimpressionismo, ancora alla moda quando l’artista si trasferisce per la prima volta a Parigi, nel 1906. La tecnica conferisce fluidità ed energia a questo soggetto gioioso che vede la ballerina e il mare fondersi (il costume della ballerina e il frangersi delle onde sono analoghi). Il mare non può essere racchiuso da una cornice e le onde ne lambiscono i bordi, avanzando verso l’osservatore.

Opera esposta

Artista Gino Severini
Data gennaio 1914
Tecnica Olio su tela
Dimensioni 105,3 x 85,9 cm compresa la cornice dipinta dall’artista
Credit line Collezione Peggy Guggenheim, Venezia (Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York)
Inventario 76.2553 PG 32
Collezione Collezione Peggy Guggenheim
Tipologia Dipinto

Copia la didascalia

Opera esposta


Altre opere

John Tunnard

Pi

1941

Opera esposta