Amédée Ozenfant

Chitarra e bottiglie

1920

La composizione rispecchia l’estetica purista così come è stata concepita da Amédée Ozenfant e Le Corbusier nel 1918. Avvicinandosi al Cubismo precedente al 1914 (in particolare all’interpretazione freddamente razionale di Juan Gris), i puristi ne rifiutano la prossima evoluzione come troppo decorativa e disordinata. Pensano che il caos del mondo naturale debba essere respinto dal meccanismo organizzatore della mente umana. Questa convinzione diventa un imperativo morale che Ozenfant e Le Corbusier cercano di sostenere nella loro opera. Le composizioni di Ozenfant risultano chiare e geometriche ma piuttosto aride.

Opera non esposta

Artista Amédée Ozenfant
Titolo originale Guitare et bouteilles
Data 1920
Tecnica Olio su tela
Dimensioni 80,5 x 99,8 cm
Credit line Collezione Peggy Guggenheim, Venezia (Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York)
Inventario 76.2553 PG 24
Collezione Collezione Peggy Guggenheim
Tipologia Dipinto

Copia la didascalia

Opera non esposta


Altre opere

Fabrizio Clerici

La nube

1968

Opera non esposta