Amédée Ozenfant

Chitarra e bottiglie

1920

La composizione rispecchia l’estetica purista così come è stata concepita da Amédée Ozenfant e Le Corbusier nel 1918. Avvicinandosi al Cubismo precedente al 1914 (in particolare all’interpretazione freddamente razionale di Juan Gris), i puristi ne rifiutano la prossima evoluzione come troppo decorativa e disordinata. Pensano che il caos del mondo naturale debba essere respinto dal meccanismo organizzatore della mente umana. Questa convinzione diventa un imperativo morale che Ozenfant e Le Corbusier cercano di sostenere nella loro opera. Le composizioni di Ozenfant risultano chiare e geometriche ma piuttosto aride.

Opera esposta

Artista Amédée Ozenfant
Titolo originale Guitare et bouteilles
Data 1920
Tecnica Olio su tela
Dimensioni 80,5 x 99,8 cm
Credit line Collezione Peggy Guggenheim, Venezia (Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York)
Inventario 76.2553 PG 24
Collezione Collezione Peggy Guggenheim
Tipologia Dipinto

Copia la didascalia

Opera esposta


Altre opere