Andy Warhol

Fiori

1964

Elemento costitutivo del dipinto è una fotografia a colori di fiori d’ibisco scattata da Patricia Caulfield e pubblicata nella rivista “Modern Photography” nel giugno 1964. Warhol adatta, taglia, appiattisce e distorce l’immagine, rendendola audacemente grafica. Riproducendo molte volte la stessa immagine crea un effetto decorativo da tappezzeria, che risuona del consumismo e della pubblicità degli anni sessanta. L’atto creativo di spogliare il soggetto dell’unicità si oppone all’eredità del gesto espressivo e personale dell’Espressionismo astratto. Puri fiori bianchi, simbolici di bellezza e fragilità, sono contrapposti allo sfondo scuro con fili d’erba astratti, forse un’allusione all’assillo di Warhol per il rapporto tra vita e morte.

Opera esposta

Artista Andy Warhol
Titolo originale Flowers
Data 1964
Tecnica Acrilico e inchiostro serigrafico su tela
Dimensioni 61 x 61 cm
Credit line Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York, Collezione Hannelore B. e Rudolph B. Schulhof, lascito Hannelore B. Schulhof, 2012
Inventario 2012.100
Collezione Collezione Schulhof
Tipologia Dipinto

Copia la didascalia

Opera esposta


Altre opere

Alexander Calder

Mobile

1934 c.

Opera esposta

Jean Dubuffet

Mucca

1954

Opera esposta

Rosalda Gilardi

Presenze

1967 c.

Opera esposta