Juan Gris

Bottiglia di rum e giornale

giugno 1914

Nel 1913 Juan Gris adotta la tecnica del papier collé elaborata da Georges Braque e Pablo Picasso, con i quali lavora in stretto contatto dal 1911. Nel 1914 l’applicazione che Gris dà di questa tecnica è personale e sofisticata. In quest’opera i ritagli incollati sono parzialmente sovrapposti e resi con rigore matematico. Il collage ricopre l’intera superficie della tela, con la duplice funzione di formare una composizione astratta e di fornire un supporto stratificato ai dettagli naturalistici. Il dinamismo del quadro risulta dalla tensione tra le linee orizzontali, le verticali e le marcate diagonali. Gris presenta il tavolo come se fosse visto contemporaneamente da più punti di osservazione, dimostrando che la diagonale può essere intesa come una linea orizzontale vista da una diversa angolazione e suggerendo inoltre un movimento intorno agli oggetti. La sintesi di varie visuali in un’unica immagine crea l’illusione di una collocazione spaziale degli oggetti raffigurati. Porzioni della bottiglia di rum fluttuano dietro, sotto, e sopra il disegno della bottiglia intera e attenuano la percezione dell’oggetto.

Opera esposta

Artista Juan Gris
Titolo originale Bouteille de rhum et journal
Data giugno 1914
Tecnica Collage di carta, guazzo, conté e matita su carta di giornale montata su tela
Dimensioni 54,8 x 46,2 cm
Credit line Collezione Peggy Guggenheim, Venezia (Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York)
Inventario 76.2553 PG 11
Collezione Collezione Peggy Guggenheim
Tipologia Opera su carta

Copia la didascalia

Opera esposta


Altre opere

John Tunnard

Psi

1938