Laurence Vail nasce a Parigi il 28 gennaio 1891 da genitori americani. Il padre Eugène Vail è un pittore noto per le vedute della Bretagna e di Venezia, città nella quale il figlio lo accompagna soggiornandovi in molte occasioni. Compiuti i primi studi in Francia, si reca in Inghilterra per studiare letteratura inglese all’Università di Oxford. Ritornato a Parigi si dedica alla scrittura di drammi e saggi, traduce libri dal francese, dipinge e realizza collage e sculture. Protagonista dell’intensa vita intellettuale artistica e sociale della Parigi degli anni venti, tanto da essere soprannominato il "re dei bohémien", Vail frequenta gli scrittori e gli artisti che affollano i caffè di Montparnasse, tra i quali Marcel Duchamp e Man Ray.

Nel 1922 sposa Peggy Guggenheim, a cui guarda come una giovane a cui insegnare l’arte, la letteratura e la vita. Con la nascita del figlio Sinbad, la coppia viaggia in Italia e in Egitto. Nel 1926 sono in Svizzera, dove nasce la figlia Pegeen, e in seguito a Pramousquier, nel sud della Francia. Qui Vail si dedica alla stesura del romanzo Murder! Murder!, una satira pungente del suo matrimonio pubblicata nel 1932. Nel frattempo continua a dedicarsi alla pittura, realizzando una serie di dipinti che vengono esposti per la prima volta a Parigi nel 1926, nella boutique in rue du Colisée gestita da Peggy Guggenheim e Mina Loy. Nel 1938 partecipa con due opere alla mostra di collage organizzata da Peggy Guggenheim nella sua galleria londinese Guggenheim Jeune e poco dopo inizia a realizzare collage su bottiglie.

L’invasione tedesca provoca il suo ritorno negli Stati Uniti. Si stabilisce a New York, dove nel 1942 espone con Joseph Cornell e Marcel Duchamp nella galleria-museo Art of This Century, inaugurata lo stesso anno da Peggy Guggenheim, dalla quale si è ormai separato. Esporrà altre volte in questa stessa galleria prima di ritornare in Francia al termine della guerra. Dopo le personali dedicategli a Parigi, nel 1955, Vail espone in Italia alla Galleria del Cavallino di Venezia e alla Galleria del Naviglio di Milano. Nel 1962 partecipa alla collettiva “Assemblage” al Museum of Modern Art di New York e l’anno seguente espone alla Galleria Iris Clerc di Parigi. Le sue opere si trovano in vari musei e collezioni italiane e straniere. Vail muore a Parigi nel 1968.


Opere