Andrew Warhola (Andy Warhol) nasce a Pittsburgh (USA) il 6 agosto 1928. Nel 1948 si laurea in a al Carnegie Institute of Technology di Pittsburgh e si trasferisce a New York, dove ben presto trova successo come illustratore commerciale. Negli anni cinquanta le sue illustrazioni sono pubblicate in varie riviste, come "Glamour", e presentate nei grandi magazzini. La notorietà arriva grazie ai disegni delle calzature I. Miller. Nel 1952 le sue illustrazioni per alcuni scritti di Truman Capote sono espose alla Hugo Gallery di New York. Nel 1956 viaggia in Europa e in Asia.

Nei primi anni sessanta inizia a dipingere personaggi tratti dai fumetti e immagini ispirate al mondo della pubblicità in lavori caratterizzati dalla ripetizioni di soggetti comuni, come le bottiglie della Coca-Cola o contenitori in latta di minestre. Sempre in questo periodo dipinge varie celebrità. I suoi nuovi lavori vengono esposti nel 1962, dapprima alla Ferus Gallery di Los Angeles e poi in una personale alla Stable Gallery di New York. In quell'anno inizia a usare la tecnica serigrafica. Aiutato da alcuni assistenti realizza alcune serie di lavori dedicati "alla morte e ai disastri", ai fiori, alle mucche, oltre a numerosi ritratti. Crea anche riproduzioni tridimensionali di scatole della Brillo e di altri noti prodotti per la casa.

A partire dalla metà degli anni sessanta, nel suo studio di New York, la Factory, si dedica alla cinematografia, con film che descrivono, tra le altre, attività quotidiane riprese nella loro durata, come Sleep (Dormire) e Eat (Mangiare), entrambi del 1963. Nei primi anni settanta ritorna alla pittura e al gesto pittorico vero e proprio, creando ritratti monumentali di Mao Tse-Tung, ritratti su commissione e la serie Hammer and Sickle (Falce e martello). Si dedica, inoltre, alla scrittura: la sua autobiografia, La filosofia di Andy Warhol (dalla A alla B e ritorno), esce nel 1975, e la Factory pubblica nel frattempo una rivista, "Interview". Nel 1970 il Pasadena Art Museum, in California, organizza una sua retrospettiva, poi esposta in altre sedi sia negli Stati Uniti sia all'estero. Warhol muore a New York il 22 febbraio 1987.


Opere