compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale



2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1997
1996
1995
1993
1991
1990
1988
1986
Prima del 1986


Il padiglione degli Stati Uniti alla Biennale di Venezia è un edificio in stile palladiano costruito nel 1930 dai noti architetti William Adams Delano e Chester Holmes Aldrich. All'interno dei Giardini di Castello, che ospitano i padiglioni dei singoli paesi nazionali rappresentati alla Biennale di Venezia, il padiglione degli Stati Uniti gode di una posizione alquanto centrale.
La Fondazione Solomon R. Guggenheim rilevò, nel 1986, dal Museum of Modern Art di New York il padiglione degli Stati Uniti, grazie al finanziamento del Comitato Consultivo della Collezione Peggy Guggenheim. A partire dal 1986 la Collezione Peggy Guggenheim ha collaborato regolarmente con la United States Information Agency (USIA), il Dipartimento di Stato americano e il Fund for Artists at International Festivals and Exhibitions alla realizzazione delle mostre che rappresentano gli Stati Uniti alla Biennale d'Arti Visive, mentre la Fondazione Solomon R. Guggenheim ha seguito l'organizzazione delle medesime per la Biennale di Architettura fino al 2001, quando è subentrato per la prima volta il Dipartimento di Stato Americano.
Padiglione USA
Felix Gonzalez-Torres, 2007. Foto: Daniele Resini
Pianta Padiglione USA
William Adams Delano e Chester Holmes Aldrich, New York, il Padiglione degli Stati Uniti d’America della Biennale di Venezia, 1930
credits: Hangar Design Group