compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale



V.S. GAITONDE. PITTURA COME PROCESSO, PITTURA COME VITA
3 ottobre 2015 10 gennaio 2016
A cura di Sandhini Poddar




V.S. Gaitonde, Senza titolo, 1962, inchiostro e acquerello su carta, 55,9 x 76,2 cm. Collezione Kiran Nadar, Nuova Delhi

Con circa 45 dipinti e opere su carta provenienti da oltre 30 importanti istituzioni pubbliche e collezioni private tra Asia, Europa e Stati Uniti, si tratta della prima retrospettiva mai dedicata a all’artista indiano Vasudeo Santu Gaitonde (1924–2001). Gaitonde fu un colorista influente, noto agli artisti e agli intellettuali della sua epoca, come agli studiosi e ai collezionisti della generazione successiva, per la sua assoluta integrità di spirito e di scopo. L’esposizione, presentata prima al Museo Solomon R. Guggenheim di New York, e ora alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, rivela al grande pubblico questo genio solitario che sviluppò un proprio stile non-oggettivo impiegando mestichini, rulli e un particolare procedimento di “rimozione”.



credits: Hangar Design Group