logo del museo

La Collezione Peggy Guggenheim è lieta di offrire un innovativo percorso di accessibilità dedicato al pubblico con disabilità visive. Il progetto ha l'obiettivo di promuovere il ruolo sociale ed educativo del museo come luogo di incontro e inclusione, e di avviare un processo di sensibilizzazione alla conoscenza attraverso il tatto.
In occasione dei quattro appuntamenti sperimentali, che hanno avuto luogo presso il museo tra ottobre 2015 e gennaio 2016, persone non vedenti, ipovedenti, ma anche vedenti, hanno preso parte ai percorsi tattili guidati da Valeria Bottalico, ideatrice e curatrice del progetto, e alle attività laboratoriali condotte dallo scultore non vedente Felice Tagliaferri.
Alcune opere della collezione sono state riprodotte in rilievo per la fruizione tattile e accompagnate da schede tecniche descrittive redatte in Braille e in carattere grafico ad alta leggibilità. I testi delle schede sono scaricabili in formato testo e audio all'interno della sezione percorsi di questo sito.

Un nuovo ciclo di appuntamenti di visite tattili e laboratori avrà inizio da giugno 2016 con una cadenza mensile. È tuttavia possibile richiedere una visita tattile su prenotazione scrivendo una mail a doppiosenso@guggenheim-venice.it o telefonando allo 041 2405 444

Doppio senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim è stato realizzato in collaborazione con l'Istituto Ciechi di Milano, L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onlus, e ICOM Italia (International Council of Museums Italia). Il programma è reso possibile grazie al contributo di The Gordon and Llura Gund Foundation.

La Collezione Peggy Guggenheim è uno dei più importanti musei in Italia per l'arte europea ed americana del ventesimo secolo con sede a Venezia presso Palazzo Venier dei Leoni, sul Canal Grande, in quella che fu l'abitazione di Peggy Guggenheim. Il museo ospita la collezione personale di Peggy Guggenheim, ma anche i capolavori della Collezione Hannelore B. e Rudolph B. Schulhof, il Giardino delle sculture Nasher e mostre temporanee. La Collezione Peggy Guggenheim è di proprietà della Fondazione Solomon R. Guggenheim che la gestisce insieme al Museo Solomon R. Guggenheim di New York e al Guggenheim Museum Bilbao.

È possibile richiedere una visita tattile su prenotazione ai seguenti contatti

posta elettronica doppiosenso@guggenheim-venice.it

telefono 041 2405 401
telefono 041 2405 444

La Collezione Peggy Guggenheim si trova lungo il Canal Grande fra il Ponte dell'Accademia e la Basilica di Santa Maria della Salute.

Indirizzo del museo

Collezione Peggy Guggenheim
Palazzo Venièr dei Leoni
Dorsoduro 701
30123 Venezia

Per raggiungere il museo in autonomia
Da Piazzale Roma o Ferrovia: vaporetto linea 2, direzione Lido, fermata Accademia.
vaporetto linea 1, direzione Lido, fermata Accademia o Salute.
Da Piazza San Marco: vaporetto linea 2, direzione Piazzale Roma, fermata Accademia.
vaporetto linea 1, direzione Piazzale Roma, fermata Salute o Accademia.

posta elettronica doppiosenso@guggenheim-venice.it

Orario di apertura del museo
Dalle ore 10 alle ore 18 tutti i giorni
Chiuso il martedì e il 25 dicembre

Informazioni generali del museo
telefono 041 2405 411
posta elettronica info@guggenheim-venice.it


Valeria Bottalico
Referente del progetto Percorsi tattili

Valeria Bottalico è ricercatrice e formatrice nell'ambito dell'accessibilità museale e socio ICOM (International Council of Museums) Italia e membro delle Commissioni tematiche Educazione e Mediazione e Accessibilità museale. Collabora con diverse istituzioni museali e istituti scolastici per i quali progetta e coordina attività educative con attenzione ai temi dell'accessibilità. Da cinque anni sta conducendo una ricerca dedicata alla mediazione e alla fruizione del patrimonio culturale per un pubblico di persone non vedenti e ipovedenti in chiave inclusiva.

Felice Tagliaferri
Referente dei laboratori

Felice Tagliaferri è uno scultore non vedente noto a livello internazionale e fondatore della Chiesa dell'Arte, scuola di arti plastiche. Le sue creazioni sono sculture non viste, che prima nascono nella sua mente e poi prendono forma attraverso l'uso sapiente delle mani, guidate da incredibili capacità tattili. Lavora con materiali diversi: creta, marmo, legno o pietra, ed è anche insegnante. La sua arte è stata definita da diversi esperti del settore arte sociale per l'impegno che caratterizza le sue mostre.

Quanto lontano posso guardare?

Un confronto attorno a Doppio Senso. Percorsi Tattili alla Collezione Peggy Guggenheim, progetto sperimentale di accessibilità della Collezione Peggy Guggenheim per non vedenti, ipovedenti e vedenti.

11 marzo 2016, Università Ca’ Foscari Aula Magna Silvio Trentin Ca’ Dolfin, Dorsoduro 3825/e, Venezia

Leggi il programma

In collaborazione con l'Istituto Ciechi di Milanologo Istituto Ciechi di Milano
Con la partecipazione dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onluslogo Unione Italiana Cechi e Ipovedenti
Con il patrocinio di ICOM Italia (International Council of Museum) logo ICOM Italia

Reso possibile grazie al contributo di The Gordon and Llura Gund Foundation.