Guggenheim conservation department

NOTIZIE

Un nuovo microscopio ottico per la Collezione Peggy Guggenheim

L’applicazione della microscopia ottica nel campo dei Beni Culturali fornisce un contributo indispensabile per l’esame analitico delle opere.

L’utilizzo del microscopio ottico permette l’analisi approfondita relativa alla morfologia della superficie ad elevati ingrandimenti, fornendo innanzi tutto importanti informazioni per l’individuazione delle tecniche artistiche, per l’analisi della componente pittorica, analisi di materiale artistico di varia natura.

Questo è particolarmente importante per l’arte del XX secolo, dove gli artisti cercano delle personali tecniche pittoriche, utilizzando materiali differenti e nuovi metodi di applicazione. Difatti se analizziamo ad altissimi ingrandimenti particolari delle opere dei grandi artisti vediamo tecniche assolutamente differenti ed è possibile distinguere anche da piccoli dettagli se siamo in presenza di un opera di Modigliani, di Picasso, di Kandinsky o di un Pollock.

Il microscopio binoculare è inoltre indispensabile per l’esame diretto dei dipinti per discernere i vari strati di colore, di sostanze sovrapposte, studiarne le crettature, i sollevamenti del colore, i problemi di stabilità. Con l’impiego del microscopio si possono individuare le più minute screpolature, studiarne la forma, nonché scorgere le varie stratificazioni di vernici, colle o sostanze filmogene sovrammesse.

È quindi uno strumento indispensabile per studiare la materia, capire i fenomeni di degrado, individuare le problematiche conservative. Solo studiando l’opera così in dettaglio sarà possibile intervenire progettando un corretto intervento di restauro.
Tra l’altro il microscopio è indispensabile anche per le fasi operative del restauro, innanzi tutto per la pulitura di un dipinto. La pulitura attraverso il microscopio ci permette un controllo maggiore dell’opera, di vedere esattamente se stiamo rimuovendo del particolato atmosferico, delle sostanze sovrammesse incoerenti con il materiale originale, o se invece rischiamo di rimuovere anche minuscole velature del colore originale.

Da tempo il dipartimento di conservazione della Collezione Peggy Guggenheim sentiva la necessità di dotarsi di un microscopio di alta precisione che potesse essere personalizzato per moltissime tipologie e dimensioni dei dipinti. Questo nuovo strumento permetterà di modificare la posizione dello zoom e lavorare in modo preciso con alti ingrandimenti per l'analisi dei dettagli più piccoli. La Collezione Peggy Guggenheim intende ringraziare l’azienda Mapei per il suo importante contributo a supporto dell’acquisto del nuovo microscopio ottico che sarà presto in dotazione del laboratorio di conservazione del museo.



Articoli:

H. Mcgivern, Peggy Guggenheim’s Picasso goes a whiter shade of pale, "The Art Newspaper", Londra, 23 giugno 2016.

I. Guida, Viaggio all'interno della materia, "Exibart", anno XIV, n. 90, aprile-maggio 2015.

L. Pensabene, Pollock, tra le viscere del colore, "Il Manifesto", Roma, 19 marzo 2015.

D. Belcher, Pollock Restoration Reveals Secrets Under Years of Dust, "The New York Times", New York, 16 marzo 2015.

V. Tosoni, Venezia: Alchimia, il Pollock restaurato anche in alta definizione, "La Repubblica", 14 febbraio 2015.

A. Carnevale Siete mai entrati in un’opera di Pollock? Un restauro destinato a gettare nuova luce sul padre dell’Action painting, "Panorama", Milano, 10 Febbraio 2015.

E. Di Caro, Restored ‘Alchemy’ by Jackson Pollock comes to new life and goes on show in Venice, "Il Sole 24 Ore", 4 febbraio 2015.

F. Joppolo, Luciano Pensabene incontra Pollock: Un dialogo da sfere celesti, "Wall Street International", 3 dicembre 2013.

L. Panzieri, Pollock all’Opificio, "Il Giornale dell’Arte", dicembre 2013.

Conferenze:

L. Pensabene Buemi, The Removal of Non-Original Varnishes in the First Half of the 20th Century: Pablo Picasso's Atelier (1928), 6th interdisciplinary ALMA conference, Brno, Czech Republic, 1 giugno 2017.

L. Pensabene Buemi, Nanotechnology and the Conservation of the twentieth century art: l’Atelier by Pablo Picasso and Two by Jackson Pollock, Conferenza e Workshop sui Nanomateriali, Nanorestart, Venaria Reale, IGIIC, Venaria Reale, Torino, 11 maggio 2017.

Arianna Rachele Vecchiarelli, Leslie Thornton, “Roundabout” (1955) Collezione Peggy Guggenheim, Venezia: problematiche di conservazione e restauro di una scultura in acciaio dolce saldato e trattato con stesure differenziate, Salone del Restauro, Ferrara, 23 marzo 2017.

L. Pensabene Buemi, “When Picasso had second thoughts...”, Symposium: Picasso Picabia Ernst, Tate Modern, Londra, 25 novembre 2016.

A. Vecchiarelli, “Sessione Poster, Saving the Now: Crossing Boundaries to Conserve Contemporary Works”, International Institute for Conservation (IIC) 2016 Los Angeles Congress, Millennium Biltmore Hotel, Los Angeles, 12-16 settembre 2016.

A. Ingrassia, “Misure e segni. Curvature by Bice Lazzari. Preliminary investigation, conservation project and restoration”, Talk@PGC, Collezione Peggy Guggenheim, Venezia, 25 marzo 2016.

A. Ingrassia e A. Vecchiarelli, “Sessione poster”, Convegno: I GIOVANI E IL RESTAURO. L’Arte nel tempo: Significato, Trasformazione e Conservazione, LUMEN, Museo Nazionale Romano Palazzo Massimo, Roma, 24-26 febbraio 2016.

L. Pensabene Buemi, Conservare l’Action painting. Jackson Pollock e il restauro di "Alchemy", Università Ca’ Foscari Venezia, Dipartimento di Studi Umanistici, 4 dicembre 2015

A. Ingrassia e A. Vecchiarelli, “Sessione poster: dall’olio all’acrilico, dall’Impressionismo all’arte contemporanea – Studi, ricerche, indagini scientifiche ed interventi conservativi”, CESMAR 7° Congresso Internazionale COLORE E CONSERVAZIONE, Politecnico di Milano, 13-14 novembre 2015.

L. Pensabene Buemi, Restaurování obrazu Alchemy od Jacksona Pollocka, Restaurátorský seminář, současné metody čištění obrazů, Galleria Nazionale di Praga, 10 novembre 2014

L. Pensabene Buemi, S. Davidson, C. Miliani, C. Stringari, Guggenheim Foundation: Jackson Pollock Alchemy, Accademia Nazionale dei Lincei - U.S. National Academy of Sciences, Science and Innovation for the Study and Conservation of Works of Art, Italian Institute of Culture - New York, 7-8-10 ottobre 2013