Guggenheim conservation department

NANORESTART

Il progetto NANORESTART (NANOmaterials for the REStoration of works of ART), è un’iniziativa internazionale sponsorizzata dalla Commissione Europea mirata allo sviluppo di nanotecnologie per il restauro di opere d’arte moderne e contemporanee, i cui materiali effimeri e spesso rari presentano incredibili sfide per i conservatori.

Gli specifici obiettivi del progetto sono:
  • La pulitura di superfici pittoriche e plastiche contemporanee che includono l’uso di gel chimici senza residui, lo sviluppo di tensioattivi auto-degradabili e di gel altamente ritentivi per l’isolamento di enzimi.
  • La stabilizzazione di tele e superfici attraverso l’utilizzo di nano-cellulosa in combinazione con nano-particelle ed altre tecniche.
  • La rimozione di materiali di restauro inadeguati aggiunti successivamente, usando sistemi protettivi polifunzionali.
  • La protezione di opere esposte all’aperto e in musei che possono risentire degli agenti atmosferici, attraverso un attento monitoraggio con sensori e substrati nanostrutturati sensibili al degrado dei materiali.

L’iniziativa si sviluppa tra giugno 2015 e il Novembre 2018 e ha creato partnership tra industrie chimiche, musei e centri di ricerca (ventisette in dodici paesi). La Collezione Peggy Guggenheim è coinvolta specificamente nella preparazione di campioni che replichino alcuni casi particolari i quali verranno studiati nell’ambito del Work Package 2 (nuovi strumenti di pulitura) del progetto NANORESTART. Ovvero, oli su tela e tela grezza per la rimozione di polveri, tele dipinte e foderate di cera e resina per la rimozione di cere e resine affiorate sugli strati pittorici, e pitture su tela ricoperte da vernici chetoniche non originali per l’esplorazione della rimozione delle stesse vernici. Questi tre campioni serviranno per il restauro di tre opere nella collezione, rispettivamente Due (Two) (1943-1945) di Jackson Pollock, Lo studio (L’atelier) (1928) di Picasso e Pomeriggio soave (1916) di Giorgio De Chirico.


pollock Due    

J. Pollock, Due (1943-45)
 
P. Picasso, Lo studio (1928)
 
G. de Chirico, Pomeriggio soave (1916)

Di questi tre progetti, lo studio e la ricerca applicata su modelli hanno permesso il restauro di Due. L’ intervento, inoltre, rientra nell'ampio PROGETTO POLLOCK, progetto di studio, ricerca e conservazione che il museo ha avviato a partire dal 2013 sulle undici opere di Pollock presenti in collezione.