compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Fernand Léger

/Opere e biografia

  zoom

Uomini in città (Les Hommes dans la ville), 1919
Olio su tela, 145,7 x 113,5 cm
Collezione Peggy Guggenheim, Venezia 76.2553 PG 21
© Fernand Léger, by SIAE 2008


Con la serie del 1913–14 Contrasto di forme Fernand Léger abbandona temporaneamente ogni tendenza rappresentativa. Nel 1917, al ritorno dal fronte, riprende a dipingere reintroducendo spunti figurativi. Sensibile al progresso tecnologico e alla pubblicità di tono ottimistico del dopoguerra, Léger inizia il suo periodo “meccanico” con lavori come Uomini in città. Nelle opere di questo periodo che hanno per tema la città, la figura umana appare spersonalizzata e meccanizzata, a somiglianza dell’ambiente che la circonda. Léger riesce a tradurre l’energia ritmata della vita contemporanea in equivalenti pittorici. Masse, colori e forme sono intesi soprattutto come valori plastici e su ciascuno di essi è posta uguale enfasi. Si confrontano in una molteplice gamma di relazioni, creando singole immagini che offrono sensazioni simultanee. Gli elementi pittorici di Léger, netti, semplici, variati, producono, come macchine ideali, effetti di straordinaria potenza.

credits: Hangar Design Group