Joseph Cornell

/Opere e biografia

  zoom

Senza titolo (Pappagallo che predice il futuro per Carmen Miranda) [Untitled (Fortune-Telling Parrot for Carmen Miranda)], 1939 c.
Scatola di legno con vetro e maniglie di ottone, pappagallo imbalsamato, scatola musicale, foglie secche e verniciate, specchio, cartone, carte stampate e colorate, ramo di legno, adesivi metallici, legno, pittura e spago, 40,8 x 22,2 x 17 cm. Collezione Peggy Guggenheim, Venezia 76.2553 PG 126
© The Joseph and Robert Cornell Memorial Foundation, by SIAE 2008


Joseph Cornell vive isolato nella casa di Flushing, New York, e si reca frequentemente a Manhattan a raccogliere oggetti per le sue costruzioni. Lavorare alle sue scatole nella cantina di casa diventa sostitutivo del viaggiare: la sistemazione di souvenir immaginari produce la stessa eccitazione del viaggio. Pappagallo che predice il futuro è ricco di riferimenti a viaggi in paesi esotici. Innanzitutto, la scatola stessa ricorda la struttura di un organetto a manovella, evocante il mondo bohémien degli zingari suonatori ambulanti. La manovella sulla parete destra della costruzione aziona un carillon, rotto, nascosto nell’angolo inferiore destro della scultura. Il carillon in movimento è collegato con un’asticina al cilindro sovrastante, che deve ruotare quando la musica suona. Il cilindro è ricoperto di decorazioni, alcune delle quali suggeriscono l’armamentario e le pratiche degli indovini. Piccole stelle sul cilindro e una carta della costellazione dell’Orsa Minore, nell’angolo inferiore sinistro della scatola, sono anch’esse un’allusione all’astrologia e alla divinazione.

credits: Hangar Design Group