compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Leonora Carrington

/Opere e biografia

  zoom

Oink (Essi vedranno i tuoi occhi)
(Oink [They Shall Behold Thine Eyes]), 1959
Olio su tela, 40 x 90,9 cm
Collezione Peggy Guggenheim, Venezia 76.2553 PG 117
© Leonora Carrington, by SIAE 2008


La pittura di Leonora Carrington si rivela presto ricca di visioni oniriche e irrazionali. Max Ernst, che la pittrice inglese incontra nel 1937, la incoraggia su questa strada, naturalmente affine alla vena surrealista. Con Ernst, di 26 anni più vecchio, nasce una storia d’amore intensa che si chiuderà drammaticamente allo scoppio della seconda guerra mondiale. Nel 1943 espatria in Messico, dove abbandona le immagini dell’infanzia ricche di animali magici, tra i quali gli adorati cavalli, per dedicarsi agli studi esoterici e alla mitologia celtica. L'opera offre un esempio dell’interesse dell’artista per il mondo della magia e del mito. È curioso ricordare che Peggy Guggenheim acquista una tela della Carrington quando incontra per la prima volta Ernst, non più conservata nella Collezione Peggy Guggenheim.

credits: Hangar Design Group