compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Constantin Brancusi

/Opere e biografia

  zoom

Uccello nello spazio (L'Oiseau dans l'espace), 1932–40
Ottone lucidato, altezza 151,7 cm compresa la base
Collezione Peggy Guggenheim, venezia 76.2553 PG 51
© Constantin Brancusi, by SIAE 2008


È possibile tracciare lo sviluppo del tema dell’uccello nell’opera di Costantin Brancusi partendo dalla serie delle sculture iniziali Maiastra, attraverso il gruppo Uccello d’oro fino al ciclo Uccello nello spazio; di quest’ultimo sono stati identificati 16 esemplari databili tra il 1923 e il 1940. La forma aerodinamica di questo uccello privo di caratteristiche che lo identificano, esprime l’idea del volo più che descrivere l’aspetto di un determinato uccello. Questa scultura potrebbe essere stata fusa già nel 1932 e terminata nel 1940. Il sostegno del presente esemplare si integra invece all’opera quale stelo di materiale organicamente irregolare, che ha la funzione di ancorare al suolo la forma snella e slanciata. Com’era consuetudine nell’opera di Brancusi, la superficie è talmente levigata e lucidata che la materiali dissolve nella propria luminosità.

credits: Hangar Design Group