compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Jean Arp

/Opere e biografia

  zoom

Anfora-frutto (Fruit-amphore), 1946 (?) (fusione del 1951)
Bronzo, 74,5 x 99 cm
Collezione Peggy Guggenheim, Venezia 76.2553 PG 58
© Jean Arp, by SIAE 2008


Jean Arp associa in questa scultura forme create dall’uomo e forme naturali, come dimostra il semplice trattino inserito nel titolo dell’opera. La forma tondeggiante della scultura, che si assottiglia alle estremità, evoca quella consueta delle anfore, nonostante manchino cavità, simmetria perfetta e i manici. La parte centrale e rigonfia dell’opera, il cui assetto inclinato su un fianco è più apprezzabile osservata dall’alto, esprime energia generativa interiore e il momento della piena maturazione. Le due estremità si prolungano in direzioni opposte estendendosi lontano dal centro, come se germinassero in nuove forme di vita. Il riferimento di Arp a un frutto potrebbe essere un riferimento sia al mondo vegetale che animale, completando la nozione di pienezza e abbondanza espressa dal concetto di anfora come vaso.

credits: Hangar Design Group