Amedeo Modigliani

/Opere e biografia

  zoom

Ritratto del pittore Frank Haviland, 1914
Olio su cartone, 73 x 60 cm
Collezione Gianni Mattioli
Deposito a lungo termine presso la Collezione Peggy Guggenheim, Venezia


Questo ritratto, dipinto a Parigi nella seconda metà del 1914, segna il ritorno di Amedeo Modigliani alla pittura dopo un periodo di cinque anni dedicato alla scultura. Il modello, Frank Burty Haviland, era un ricco dilettante inglese: poeta, collezionista di arte africana, pittore di scarso talento, che abitava in un grande studio accanto a quello di Picasso ed era sarcasticamente chiamato dagli amici ''Le Riche''. La cravatta rossa e la giacca marrone (di velluto?), il naso aquilino, la bocca piccola, la riga in mezzo ai capelli ricciuti gli conferiscono un aspetto da esteta alla Wilde. Davanti a una finestra e con lo sguardo assente, contempla la pipa. Certamente Modigliani ha accentuato la forma allungata del capo, conferendogli uno strano profilo a campana.

credits: Hangar Design Group