compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Leonid Berman

Laguna veneta

s.d.

Leonid Berman nasce nel 1896 a San Pietroburgo, in una famiglia ebrea. Nel 1919, subito dopo la rivoluzione bolscevica, lascia la Russia assieme alla famiglia trasferendosi in Francia, dove all’inizio degli anni ’20 studia con la sorella Eugène e Christian Berard all’Academie Rancon. Assieme a loro l’artista forma un gruppo noto come i neo-romantici, che in opposizione al Cubismo e al Futurismo ripropongono soggetti poetici. Insieme espongono nel 1926 alla Durer Gallery.

Nel 1929 Leonid espone con la sorella e Jean Hugo alla Balzac Gallery di New York. Durante la seconda guerra mondiale l’artista viene fatto prigioniero in Francia e costretto in un campo di lavoro tedesco. Liberato al termine della guerra, nel 1946 si reca negli Stati Uniti, dove diventa amico della famiglia Stroud, alla cui fondazione il pittore lascerà metà della sua eredità, composta in gran parte dei suoi dipinti.

Le spiagge sono i soggetti tipici delle sue opere, realizzate secondo un approccio non impressionista, simile ai pittori di paesaggi del diciasettesimo e del diciottesimo secolo. Nel 1948 sposa la musicista Sylvia Marlowe. Leonid Berman, che raccoglierà le proprie memorie nel libro The Three Worlds of Leonid, muore a New York nel 1976.

 

credits: Hangar Design Group