compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Andy Goldsworthy

Palla di neve

2002

Andy Goldsworthy nasce nel Cheshire nel 1956. Cresciuto nello Yorkshire studia al Bradford College of Art (1974-75) e al Preston Polytechnic (1975-78). Dopo gli studi vive nello Yorkshire, Lancashire e in Cumbria prima di trasferirsi a Langholm, Dumfriesshire, nel 1985 e a Penpont l’anno seguente. Nell’arco della sua carriera artistica le opere di Goldsworthy sono state realizzate per luoghi aperti in posti molto differenti come lo Yorkshire Dales e il Lake District, il Grize Fiord nel nord del Canada, il Polo Nord, il Giappone, l’entroterra australiano, St. Louis, Missouri e Dumfriesshire. I materiali impiegati sono quelli più disponibili nelle regioni e nei luoghi visitati: rami, foglie, pietre, neve, ghiaccio, canne o spine.

Molti progetti sono di natura effimera eppure dimostrano, nella loro breve vita, lo straordinario senso di Goldsworthy per il luogo e il gioco. Vengono tutti fotografati e pubblicati, ed infatti le pubblicazioni ricoprono un ruolo particolare nell’opera dell’artista, poiché mostrano la produzione di ogni sua opera e diventano opere in sé compiute. Alcune sculture recenti sono permanenti, realizzate in pietra e collocate in posti distanti dal luogo d’origine, come ad esempio Herd of Arches (1994). La serie di archi in gesso creata a “Sculpture at Goodwood” nel 1995 è semipermanente; data la fragilità del materiale le opere sono ora esposte all’interno dello studio dell’artista nel Dumfriesshire. Nella primavera del 2002 ha terminato un arco che attraversa le mura settecentesche di Goodwood.

 

credits: Hangar Design Group