compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Julio González

''Monsieur'' Cactus

1939

Julio González nasce a Barcellona il 21 settembre 1876. Con il fratello maggiore Joan apprende l’arte di forgiare i metalli nella bottega paterna e insieme frequentano i corsi serali della Escuela de Bellas Artes. Espone i suoi lavori in metallo alla “Exposición de bellas artes e industrias artisticas” a Barcellona, del 1892 1896 e 1898 e alla “World’s Columbian Exsposition” di Chicago del 1893. Nel 1897 inizia a frequentare il famoso caffè Els Quatre Gats di Barcellona, dove incontra Pablo Picasso.

Nel 1900 si trasferisce a Parigi ed entra in contatto con Manolo Hugué, Jaime Sabartés, Pablo Gargallo, Max Jacob e Juan Gris. Nel 1900 realizza la prima opera in metallo sbalzato. Espone alla Société Nationale des Beaux-Arts nel 1903, nel 1909 e all’inizio degli anni ’20. Partecipa al Salon des Indépendants del 1907 e in seguito vi prende parte occasionalmente. Espone per la prima volta i suoi dipinti al Salon d’Automne del 1909, dove durante il secondo e terzo decennio espone regolarmente sia dipinti che sculture. Nel 1918 l’artista lavora alla fabbrica Reanult a Boulogne-Billancourt dove apprende la tecnica della saldatura autogena, che userà più tardi per le sculture in ferro. Nel 1920 riallaccia i rapporti con Picasso.

Nel 1922 la Galerie Povolovsky di Parigi allestisce la prima personale dell’artista comprendente dipinti, sculture, disegni, oggetti d’arte e di oreficeria a cui fa seguito, l’anno dopo, una mostra simile alla Galerie Le Caméléon a Parigi. Nella stessa città González partecipa nel 1923 al primo Salon du Montparnasse, con Raoul Dufy, Paco Durrio, Friesz e altri. Nel 1924 espone alla mostra “Les Amis du Montparnasse” al Salon de Tuileries e al Salon d’Automne a Parigi. Crea le prime sculture in ferro nel 1927. Dal 1928 al 1931 presta assistenza tecnica a Picasso nella preparazione delle sculture in ferro. Nel 1930 espone le sue sculture in una personale alla Galerie de France a Parigi, e l’anno seguente espone per la prima volta al Salon des Surindépendants. Nel 1937 è presente al padiglione spagnolo dell’Exposition Internationale des Arts a Parigi e alla mostra “Cubism and Abstract Art” al Museum of Modern Art di New York. Quello stesso anno di trasferisce ad Arcueil, nei dintorni di Parigi, dove muore il 27 marzo 1942.

 

credits: Hangar Design Group