compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Giorgio de Chirico

La torre rossa

1913

La nostalgia del poeta

1914

Il pomeriggio soave

1916

Giorgio de Chirico nasce da genitori italiani a Vólos in Grecia il 10 luglio 1888. Nel 1900 studia all'Istituto Politecnico di Atene e frequenta corsi serali di disegno dal nudo. Verso il 1906 si trasferisce a Monaco dove frequenta l'Akademie der Bildenden Künste. In questo periodo si interessa all'arte di Arnold Böcklin e Max Klinger, agli scritti di Friedrich Nietzsche e Arthur Schopenhauer. Si reca a Milano nel 1909, a Firenze nel 1910 e a Parigi nel 1911, dove partecipa al Salon d'Automne del 1912 e 1913 e al Salon des Indépendants del 1913 e 1914. Frequenta assiduamente le riunioni settimanali di Guillaume Apollinaire dove incontra Constantin Brancusi, André Derain, Max Jacob e altri.

A causa della guerra ritorna in Italia nel 1915 dove incontra Filippo de Pisis nel 1916 e Carlo Carrà nel 1917; insieme formano il gruppo che in seguito verrà chiamato Scuola Metafisica. Nel 1918 si trasferisce a Roma dove la Casa d'Arte Bragaglia organizzerà la sua prima personale nell’inverno del 1918-1919. In questo periodo è tra i leaders del gruppo Valori Plastici con il quale espone alla Nationalgalerie di Berlino. Dal 1920 al 1924 divide il suo tempo tra Roma e Firenze. Nel 1921 la Galleria d'arte di Milano allestisce una personale dell'opera del maestro; nel 1924 partecipa per la prima volta alla Biennale di Venezia.

Nel 1925 ritorna a Parigi dove espone alla Galerie l'Effort Moderne di Léonce Rosemberg. Sempre a Parigi le sue opere sono esposte alla Galerie Paul Guillaume nel 1926 e 1927 e alla Galerie Jeanne Bucher nel 1927. Nel 1928 la Arthur Tooth Gallery di Londra e la Valentine Gallery di New York allestiscono sue personali. Nel 1929 disegna le scene e i costumi per Le Bal, un balletto prodotto da Sergei Diaghilev, e contemporaneamente esce il suo libro Hebdomeros. Negli anni successivi elabora disegni per il balletto e l'opera e continua a esporre in Europa, Stati Uniti, Canada e Giappone. Nel 1945 viene pubblicato la prima parte del volume Memorie della mia vita. Muore a Roma, sua città di residenza per oltre trent'anni, il 20 novembre 1978.

 

credits: Hangar Design Group