compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Lynn Chadwick

Modellino per Teddyboy e ragazza

1955

Lynn Chadwick nasce a Barnes, vicino a Londra, il 24 novembre 1914. L'iniziale desiderio di diventare uno scultore viene scoraggiato dalla crisi economica degli anni ’30, che lo porta a studiare architettura. Deluso dalla natura teorica della professione inizia a lavorare come disegnatore a Londra. Dopo aver prestato servizio nella flotta aerea della Marina Reale, ritorna a Londra nella primavera del 1944. Nel 1946 vince un concorso per disegno tessile nella cui giuria figurano Henry Moore e Graham Sutherland. In seguito gli viene offerto un contratto come disegnatore per Linda Ascher, che gli permette di trasferirsi nel Gloucestershire.

In questo periodo inizia a costruire i primi "mobile", utilizzando legno di balsa e filo di alluminio, nati come elementi decorativi per stand espositivi. I suoi "mobile" vengono poi esposti per la prima volta presso la galleria londinese di Charles e Peter Gimpel nell'agosto 1949, cui segue una mostra personale nel giugno 1950. Sebbene Chadwick concepisca le proprie opere in termini architettonici, Charles e Peter Gimpel le considerano sculture, risvegliando così nell’artista le ambizioni giovanili. Com’è tipico della scultura inglese del periodo postbellico, Chadwick predilige la tecnica della costruzione a quella dell'intaglio. La tendenza a costruire le opere iniziando da una forma astratta, che egli poi investe con allusiva vitalità, costituisce l'esatto opposto di un approccio tradizionale.

Nel 1952 riceve una menzione al concorso internazionale di scultura per il monumento a The Unknown Political Prisoner, dietro proposta di Henry Moore e Herbert Read. Nello stesso anno il British Coucil lo invita a presentare quattro sculture e altrettanti disegni ad una celebre collettiva di otto giovani scultori inglesi (tra cui Kenneth Armitage, Reg Butler, Henry Moore ed Eduardo Paolozzi) alla Biennale di Venezia. Nel 1956 raggiunge la fama internazionale con la partecipazione al padiglione inglese della Biennale di Venezia, dove vince il premio per la scultura. Nel 1958 acquista Lypiatt Park, vicino a Stroud nel Gloucestershire; restaura la proprietà, che diviene abitazione e studio, e lì viene seppellito alla sua morte, avvenuta il 24 aprile 2003.

 

credits: Hangar Design Group