compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Hans Hofmann

Primavera a Cape Cod

1961

Hans Hofmann nasce a Weissenburg, in Baviera. Cresce a Monaco, dove nel 1898 inizia a studiare in diverse scuole d'arte. Dal 1904 al 1914, grazie all'aiuto di Philip Freudenberg, un collezionista d'arte di Berlino, vive a Parigi, dove frequenta l'Académie Colarossi e l'Académie de la Grande Chaumière; qui incontra Georges Braque, Pablo Picasso e altri cubisti e diventa amico di Robert Delaunay, che stimola il suo interesse per il colore. Nel 1909, Hofmann espone con la Neue Sezession a Berlino e l’anno dopo tiene in questa stessa città la sua prima personale alla Galerie Paul Cassirer. In questo periodo dipinge in uno stile cubista. Allo scoppio della Prima guerra mondiale è a Monaco: escluso dal servizio militare a causa di problemi respiratori, rimane in questa città e nel 1915 apre una scuola d'arte, che ottiene un grande successo.
Durante l'estate del 1930 insegna a Berkeley all'Università della California; ritorna ad insegnare in California l'anno seguente, quando, in estate, tiene anche la sua prima mostra negli Stati Uniti al California Palace of the Legion of Honor di San Francisco. Nel 1932 chiude la scuola di Monaco e decide di stabilirsi negli Stati Uniti. La sua prima scuola a New York apre nel 1933, seguita nel 1934 dalla Hans Hofmann School of Fine Arts; nel 1935 fonda una scuola estiva a Provincetown, nel Massachusetts.
Dopo un lungo periodo dedicato a disegnare, Hofmann ritorna a dipingere nel 1935, combinando struttura cubista, colore vivace e gesto energico; i suoi lavori completamente astratti risalgono agli anni '40. Diventa cittadino degli Stati Uniti nel 1941. Nel 1944 tiene la sua prima mostra personale a New York alla galleria-museo di Peggy Guggenheim, Art of This Century. Grazie alla sua personale elaborazione dei temi astratti delle avanguardie europee, il suo stile e la sua tecnica hanno una notevole influenza sui giovani artisti americani. Nel 1958 chiude le sue scuole per dedicarsi a tempo pieno alla pittura. Muore a New York nel 1966.

 

 

credits: Hangar Design Group