compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Laurence Vail

Paravento (fronte)

1940

Paravento (retro)

1940

Senza titolo

1962 c.

Senza titolo

s.d.

Senza titolo

s.d.

Senza titolo

s.d.

Senza titolo

s.d.

Senza titolo

s.d.

Senza titolo

s.d.

Laurence Vail nasce a Parigi nel 1891 da genitori americani. Il padre, Eugène Vail, era anch’egli un pittore, noto per le sue vedute della Bretagna e di Venezia, città nella quale il giovane Laurence lo accompagna soggiornandovi per diversi anni. Dopo aver compiuto i primi studi in Francia, Laurence si reca in Inghilterra per studiare letteratura inglese all’Università di Oxford e al ritorno a Parigi si dedica alla scrittura di drammi e saggi, traduce libri dal francese, dipinge e realizza collage e sculture. Protagonista dell’intensa vita intellettuale artistica e sociale della Parigi degli anni ’20, tanto da essere considerato il re dei bohémien, frequenta gli scrittori e gli artisti che affollano i caffè di Montparnasse, tra i quali Marcel Duchamp e Man Ray.

Nel 1922 sposa Peggy Guggenheim, che egli vede come una giovane donna a cui insegnare l’arte, la letteratura e la vita. Dopo la nascita del primo figlio, Simbad, Laurence viaggia con la moglie in Italia e in Egitto. Nel 1926 è in Svizzera, dove nasce la sua seconda figlia, Pegeen, e in seguito si trasferisce con la famiglia nel sud della Francia, a Pramousquier. Qui si dedica alla stesura del romanzo Murder! Murder!, una pungente satira sul suo matrimonio, pubblicata poi nel 1932. Nel frattempo continua a dedicarsi alla pittura, realizzando una serie di dipinti che vengono esposti per la prima volta a Parigi nel 1926, nella boutique in rue du Colisée che Peggy amministra in collaborazione con Mina Loy.

Nel 1938 partecipa con due opere alla mostra di collage presso la galleria londinese di Peggy, la Guggenheim Jeune e poco dopo inizia a realizzare collage su bottiglie. In seguito all’invasione tedesca, lascia la Francia per trasferirsi a New York, dove nel 1942 espone con Joseph Cornell e Marcel Duchamp nella galleria Art of This Century, inaugurata lo stesso anno da Peggy, dalla quale nel frattempo si era separato. Esporrà altre volte in questa stessa galleria prima di ritornare in Francia al termine della guerra. Dopo le personali dedicategli a Parigi, nel 1955 Laurence espone in Italia alla Galleria del Cavallino di Venezia e alla Galleria del Naviglio di Milano. Nel 1962 partecipa alla collettiva “Assemblage” presso il Museum of Modern Art di New York e l’anno seguente espone alla Galleria Iris Clerc di Parigi. L’artista, le cui opere si trovano in vari musei e collezioni italiane e straniere, muore a Parigi nel 1968.

 

credits: Hangar Design Group