compra il tuo bigliettoiscriviti alla newsletter digitale
 

Joan Miró

Pittura

1925

Interno olandese II

1928

Donna seduta II

1939

Joan Miró Ferra nasce a Barcellona il 20 aprile 1893. All'etŕ di quattordici anni frequenta una scuola commerciale e anche La Lonja, l'Accademia di Belle Arti di Barcellona. Tre anni dopo trova lavoro come contabile, ma colpito da un esaurimento nervoso abbandona il commercio e riprende gli studi d'arte, frequentando dal 1912 al 1915 l'Escola d'Art di Francesc Galí. Nel 1917 incontra Francis Picabia e l’anno dopo tiene la sua prima personale nella galleria del mercante d’arte José Dalmau, a Barcellona.

Nel 1920 si reca per la prima volta a Parigi dove incontra Pablo Picasso. Da allora divide il suo tempo tra Montroig, in Spagna, e Parigi, dove frequenta i poeti Pierre Reverdy, Tristan Tzara e Max Jacob e partecipa alle attivitŕ dada. Nel 1921 Dalmau gli organizza la prima personale a Parigi, alla Galerie La Licorne e nel 1923 l'artista partecipa al Salon d'Automne. Nel 1924 aderisce al gruppo surrealista. Un importante avvenimento surrealista č la sua personale alla Galerie Pierre nel 1925 dove, nello stesso anno, partecipa anche alla prima mostra dei surrealisti. Nel 1928 visita i Paesi Bassi, dove inizia una serie di dipinti ispirati ai maestri olandesi e realizza i primi papier collé e collage. Nel 1929 fa le sue prime esperienze nel campo della litografia; le sue prime stampe risalgono al 1933. All'inizio degli anni '30 l'artista esegue composizioni scultoree surrealiste con inserzioni di pietre dipinte e oggetti vari. Nel 1936 lascia la Spagna a causa della guerra civile; vi ritornerŕ nel 1941.

Nel 1941 il Museum of Modern Art di New York allestisce un'importante retrospettiva del suo lavoro. Nello stesso anno l'artista inizia a lavorare la ceramica con Josep Lloréns y Artigas e a occuparsi di stampe: dal 1954 al 1958 si dedica quasi esclusivamente a queste due attivitŕ. Nel 1958 riceve il Guggenheim International Award per le decorazioni murali del palazzo dell'UNESCO a Parigi; l'anno successivo riprende a dipingere, iniziando una serie di tele di grandi dimensioni. Negli anni '60 si dedica intensamente alla scultura. Nel 1974 il Grand Palais a Parigi allestisce una sua importante retrospettiva; nel 1978 il Musée National d'Art Moderne, Centre Georges Pompidou, espone oltre cinquecento opere in occasione di una vasta retrospettiva dei suoi disegni. Miró muore il 25 dicembre 1983 a Palma di Maiorca.

 

credits: Hangar Design Group